mercoledì 2 marzo 2016

Pubblicazioni scientifiche

È bello che le piccole case editrici nostrane, in quest'epoca di crisi, credano ancora nel lavoro altrui senza destare neanche un minimo sospetto di inculata, ma soprattutto è bello che contattino autori assolutamente in linea con le loro collane